Poggio ai Chiari

ZONA E COMUNE DI ORIGINE: Chiusi

VITIGNI: 100% Sangiovese con 28 cloni diversi

SUPERFICIE VIGNETO: 4 ettari

ESPOSIZIONE: Nord/Est

ALTITUDINE: Zona collinare a 300 metri s.l.m. ca.

TIPO TERRENO: Pliocenico con depositi alluvionali

CLIMA: Tendenzialmente temperato influenzato dalla presenza dei laghi di Chiusi, Trasimeno e Montepulciano con inverni freddi ed estati normalmente miti caratterizzate da forti escursioni termiche tra il giorno e la notte

EPOCA DELLA VEDEMMIA: Seconda decade di ottobre

DENSITA' DI IMPIANTO: 10.000 piante per ettaro, con una resa di 35/40 ql per ettaro

CONDUZIONE VENDEMMIA: Manuale con selezione di grappoli

CONTENITORE FERMENTAZIONE: Acciaio inox

TEMPERATURA DI FERMENTAZIONE: 25-28°C

FERMENTAZIONE ALCOLICA: Spontanea con lieviti naturalmente presenti sulle uve

DURATA MACERAZIONE: Almeno 40 giorni di cui 25 a cappello sommerso

FERMENTAZIONE MALOLATTICA: Spontanea

INVECCHIAMENTO: 66 mesi in barrique di rovere francese e parte in botti di rovere di slovenia da 20/30 hl. successivo affinamento in bottiglia per minimo 24 mesi prima dell'immissione in commercio.

NOTE DEGUSTAZIONE: Il Poggio ai Chiari è un vino che esprime l'eleganza tipica dei grandi Sangiovesi toscani, il particolare sito dove è ubicato il vigneto e le attente pratiche di vinificazione permettono di ottenere un vino fine, elegante e capace di affinarsi per molti anni migliorando e acquisendo un bouquet di rara complessità. Le note tipiche di frutta rossa vengono nel tempo rese più complesse da una serie di aromi terziari quali spezie, cuoio, cannella e noce moscata che fanno da supporto ad una bocca di rara eleganza in cui la trama tannica esprime una setosità che è tipica solo dei grandi vini rossi provenienti da zone altamente vocate per la viticoltura come lo è la zona di Santa Mustiola a Chiusi

ABBINAMENTI GASTRONOMICI: Primi di selvaggina, piatti di carne, formaggi stagionati

GRADAZIONE ALCOLICA: 13,5/14% vol ca

Descrizione

E’ un Sangiovese in purezza che viene prodotto da una selezione di ventotto cloni. Riposa per sei anni in botti di rovere di Slavonia, barriques e tonneaux, per poi passare ad un ulteriore affinamento di due anni in bottiglia.